Negozio fisico e online: una coesistenza possibile

by Telnet Data

negozi fisici e online

L’aumento delle vendite ecommerce segnerà la chiusura dei negozi tradizionali? Proviamo a dare una risposta.

Dai risultati di un’analisi di mercato condotta negli ultimi mesi del 2020 da Sendcloud sulle abitudini d’acquisto degli italiani, è emerso un dato particolare che vede una buona fetta della nostra popolazione preoccuparsi di una graduale chiusura dei negozi fisici in favore di quelli online.

Ma sarà effettivamente così? Oppure le due “anime del commercio” potranno trovare un modo per convivere pacificamente? Scopriamolo insieme.

Indice

Negozio fisico vs. online: la situazione dopo l’emergenza Covid

L’ultimo anno è stato sicuramente un periodo difficile per il settore del commercio al dettaglio. La pandemia ha causato numerosi blocchi della produzione e, soprattutto, un ribasso generale nelle vendite. Ma chi ci ha rimesso di più tra negozi fisici e negozi online?

Stando ai dati, possiamo affermare come siano stati i negozi fisici quelli più penalizzati. Oltre che dalle restrizioni causate dal Covid-19, questi sono stati ostacolati negli ultimi anni anche dalla presenza di numerosi centri commerciali che hanno portato sempre più spesso i negozietti di provincia verso la chiusura.

Non solo piccoli negozi, ma anche un paio di grandi marchi come Zara o Starbucks hanno deciso di chiudere numerosi punti vendita in giro per il mondo per puntare sulle vendite online.

Una mossa che non ha di certo messo in ginocchio le due aziende, anzi: entrambe hanno visto migliorare i propri affari con questo cambiamento strategico.

D’altronde non è un segreto il fatto che l’ecommerce sia riuscito a crescere in modo esponenziale proprio durante l’emergenza sanitaria.

Quest’ultima ha accelerato, seppur bruscamente, la digitalizzazione delle aziende e delle realtà più strutturate che hanno quindi messo a disposizione varie soluzioni di vendita virtuale per i propri clienti riuscendo così a gestire al meglio tutte le norme di sicurezza imposte dal governo.

Passare da vendita fisica a ecommerce: sì o no?

Osservando le considerazioni fatte in precedenza, verrebbe quindi facile pensare come sia più conveniente passare alla vendita online piuttosto che tramite il classico negozio fisico.

Quali sono i vantaggi principali dell’ecommerce? Ecco i 3 principali:

  • Risparmio sui costi di acquisto o affitto dei locali e di allacciamento energetico (al netto dei vari costi di logistica e spedizione della merce);

  • Aumento del raggio d’azione: con un ecommerce si possono ricevere visite potenzialmente da tutto il mondo;
  •  
  • Vendite e assistenza 24/7: la vetrina del negozio rimane visibile tutto il giorno, tutti i giorni, comodamente a disposizione di tutti gli utenti così come l’assistenza virtuale.

Quindi è arrivata l’ora di passare definitivamente all’ecommerce? Non ancora.

Il negozio fisico possiede ancora degli assi nella manica: il rapporto umano, la consegna istantanea e l’immediatezza in caso di domande e perplessità rimangono i capisaldi che l’ecommerce, per il momento, ancora non può raggiungere ed eguagliare.

Questo iniziale periodo di rilancio degli esercizi commerciali ci sta dicendo che agli italiani piace ancora osservare le vetrine dei negozi passeggiando per le vie del centro cittadino da soli, assieme ad amici o con la famiglia.

Concedersi il piacere di uscire per fare acquisti è quindi una spinta ancora forte e presente, un modo come molti per svagarsi dalla settimana lavorativa e passare del tempo lontano da casa.

Si capisce quindi perfettamente il perché, da un punto di vista prettamente consumistico, la maggior parte dei nostri connazionali tema la chiusura definitiva del negozio come luogo fisico.

La tendenza è chiara: l’ecommerce avanza ma il negozio fisico continua ad avere appeal sui clienti e rimane quindi un punto di riferimento per tutte le fasce d’età. È possibile allora un’integrazione tra le due realtà? La risposta è sì!

Negozio fisico & Ecommerce: la soluzione vincente

In questi mesi di graduale ripresa un passo decisivo in tal senso è stato sicuramente il superamento del comportamento refrattario verso la digitalizzazione e lo svincolo dalla convinzione che l’ecommerce e i negozi fisici siano rivali.

Le prime ad accorgersi che gli store fisici non saranno separati dal mondo delle vendite online sono state le grandi aziende. A seguire questo input, i commercianti più coraggiosi si sono rimboccati le maniche e, forgiati dal recente passato, si sono dimostrati pronti a rimettersi in gioco unendo alla propria sede fisica un ecommerce a supporto.

Le nuove attività commerciali sono quelle che hanno unito il processo di vendita in un flusso integrato tra l’esperienza fisica e l’esperienza virtuale. A confermare questa dinamica è stata soprattutto l’Italia dei piccoli negozi di quartiere che ha accolto di buon grado questa coesistenza.

E gli esempi sono numerosi. Basti pensare al proprietario di una boutique di borse in pelle nel centro cittadino che decide di aprire il suo negozio online. La compresenza del negozio fisico e dello store online incrementa la visibilità agli occhi dei consumatori, la loro fidelizzazione, il bacino di utenza e, non per ultimo, gli introiti.

Quindi sì, i negozi fisici e online sono due realtà, differenti ma complementari. Un binomio vincente che si rafforzerà ulteriormente nel prossimo futuro fino a consolidarsi.

E nonostante tutto, le passeggiate domenicali in centro non verranno mai a mancare, anzi: rimarranno uno dei principali motori d’acquisto per le piccole realtà.

Come gestire le vendite ecommerce e in negozio: le soluzioni di Telnet Data

Ora che hai compreso come il futuro sia in mano di chi riuscirà a gestire le proprie vendite in modo multicanale, ovvero sia online che offline, stai cercando una soluzione efficace per sincronizzare le tue vendite tramite negozio fisico ed ecommerce?

Noi di Telnet Data abbiamo pensato a tutto quello che occorre per la vendita al dettaglio, online o “in presenza” con due soluzioni software perfettamente integrabili fra loro: Data Cash e Data Sell.

Grazie a questa integrazione diventa possibile gestire con un’unica piattaforma le due app, senza perdita di dati e (soprattutto) di tempo.

Gestisci le vendite del negozio fisico con Data Cash

Data Cash è un’app per iOS e Android che permette di trasformare il tuo tablet in un performante e funzionale registratore di cassa telematico in pochi istanti per gestire la trasmissione degli scontrini elettronici.

Se sei un artigiano, un venditore ambulante o un libero professionista che non ha bisogno di emettere un grande volume di scontrini, Data Cash è la soluzione ideale per collegarsi comodamente alla procedura web gratuita per l’invio telematico degli scontrini messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Logo Data Cash

Se invece hai un negozio o una qualsiasi altra attività commerciale, Data Cash si abbina alle stampanti fiscali Epson e RCH per poter stampare i documenti fiscali ed è in grado di gestire anche la conservazione degli scontrini elettronici a norma di legge.

Con Data Cash potrai avere sott’occhio il resoconto delle vendite giornaliere e non perdere di vista l’andamento dei profitti. Potrai inoltre rilasciare la fattura elettronica attiva e passiva. 

Gestisci la cassa con Data Cash
RICHIEDI UNA PROVA GRATUITA
E SENZA IMPEGNO PER 30 GIORNI

Gestisci le vendite del negozio online con Data Sell

Data Sell è il gestionale per l’ecommerce che ti permette di organizzare in modo completo tutto il processo di vendita online da un’unica piattaforma.

Il software ti consente di pubblicare le tue inserzioni direttamente su marketplace come eBay e siti WooCommerce in modo automatico, semplice e in pochi secondi.

Potrai schedare gli articoli a seconda delle loro caratteristiche (dimensioni, peso, quantità minime, taglie e colori) e realizzare kit e pacchetti di vendita.

Logo Data Sell

Organizza la struttura del magazzino la tua merce su scaffali e ripiani grazie a un innovativo sistema di QR Code con il quale potrai organizzare e trovare rapidamente la tua merce.

Segui il tracking delle spedizioni direttamente sul software, anche tramite l’app mobile.

Data Sell è al tuo fianco anche per un completo controllo della fatturazione delle tue vendite online.

E se hai Danea EasyFatt, non ti preoccupare: il nostro software dispone dell’integrazione con cui puoi effettuare lo scarico ordini per ottenere tutta la documentazione che ti serve e importare articoli con le quantità a magazzino, le aliquote IVA e le immagini e gli articoli con varianti.

Gestisci il tuo ecommerce con Data Sell
RICHIEDI UNA PROVA GRATUITA
E SENZA IMPEGNO PER 30 GIORNI